Furto di Identità
Di cosa si tratta
Con l’uso sempre più frequente di Internet e dei Social Network è esploso il fenomeno del “furto d’identità”, in pratica qualcuno ruba le tue informazioni personali e poi le utilizza per prendere il tuo posto e commettere una truffa o comunque imbrogliare qualcuno o parlare male dei tuoi amici. A nome tuo! In pratica è come se fossi tu a truffare e imbrogliare, con tutti i gravi rischi che ne possono derivare, visto che sono contro la legge. Succede più spesso di quanto si creda. E' accaduto anche a molti personaggi famosi come, per esempio, Carlo Verdone che ha scoperto su Facebook almeno 3 profili di persone (tutte denunciate) che si spacciavano per lui e parlavano con i suoi fan. In una situazione peggiore si è trovato il Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, qualcuno si è infiltrato nel suo profilo di Twitter e ha offerto ai 155.000 sostenitori buoni benzina da 500 dollari per compilare un questionario. Immaginati cos’è successo quando hanno scoperto d’essere stati truffati e come si è sentito il Presidente quando hanno iniziato ad arrivare tutte quelle richieste di denaro. Ma non è tutto, se fai circolare in rete i tuoi dati corri un rischio ancora maggiore: quello di fare incontri pericolosi con sconosciuti senza scrupoli che si fingono tuoi amici e mentono sulla propria identità per ingannarti.
Cosa fare
Quando compili il tuo profilo per i social network fai in modo che sia visibile solo ai tuoi veri amici, quelli che conosci personalmente, non inserire i tuoi dati personali (indirizzo di casa, numero di telefono, cellulare, scuola che frequenti, ecc.), né foto o video e inventati un nickname. E' sempre meglio essere cauti. Hai mai sentito parlare di privacy? Riguarda tutte le informazioni personali e familiari che si desiderano tenere riservate, quindi fai attenzione anche quando pubblichi informazioni su qualche blog, se riguardano i tuoi amici devi prima informarli ed essere autorizzato a farlo perché ogni persona ha il diritto di proteggere la propria “privacy”, senza contare che tutto ciò che si pubblica potrebbe essere usato in modo improprio e contro la tua volontà. Ricorda che una volta in rete non hai più il controllo del materiale pubblicato e potrebbe non essere sufficiente cancellarlo perché qualcuno potrebbe già averlo salvato e fatto circolare senza la tua autorizzazione. Infine anche sul web vale la regola classica di non parlare con gli sconosciuti, potrebbero essere adulti che si spacciano per tuoi coetanei.